"Decisivo il primo gol: ora lavoreremo ancora di più"

Amarezza ma anche determinazione nelle parole di capitan Gritti

Il capitano azzurro Andrea Gritti torna sul match perso contro il  Sondrio: nelle parole del difensore emergono l'amarezza per il risultato negativo ma anche la piena determinazione per lasciarsi alle spalle quanto prima questo stop.

Andrea abbiamo visto una squadra non brillante ed è arrivata una sconfitta: che partita è stata?

Purtroppo non siamo entrati in campo con la giusta mentalità. Il terreno era difficile, ma aveva le stesse condizioni per noi e per i nostri avversari, che sono riusciti a mettere qualche cosa in più sul piano della determinazione e delle seconde palle.

Il gol subito all’ultimo istante del primo tempo ha cambiato la gara?

Sì, prendere gol in quel momento ci ha tagliato le gambe e il morale. Siamo usciti dagli spogliatoi  cercando di recuperare, però potevamo giocare solo ricorrendo alle palle lunghe:  abbiamo trovato difficoltà nello sviluppo e nella conclusione, e alla fine è il Sondrio ha avuto la meglio.

Quanto pesa questa sconfitta sulla situazione di classifica?

Soffermarci sulle sconfitte rischia solo di abbatterci e farci perdere la strada verso la salvezza in campionato.  Abbiamo la “testa” giusta per riprendere a lavorare di più, meglio e con ancora maggiore concentrazione. Il campionato è lungo, dobbiamo conquistare in fretta più punti possibili.