"L'espulsione ha cambiato la partita"

L'analisi di mister Ardito in sala stampa

Mister, immaginiamo ci sia parecchio rammarico per questa sconfitta. Cosa ne pensa?

Sapevamo di incontrare quella che è forse la squadra più forte del girone, che ha anche l’allenatore più bravo ed esperto del campionato. Siamo partiti bene – a parte il gol subito – e abbiamo costretto i nostri avversari a cambiare modo di giocare. Poi loro hanno una batteria di attaccanti che ti porta ad “abbassarti” quando premono molto, e abbiamo subito l’iniziativa anche se non abbiamo concesso grosse occasioni.

L’espulsione , è un dato di fatto, ha cambiato la partita. La prima ammonizione ci poteva stare, quello che non mi va bene è il metro di giudizio, che deve essere uniforma. Cinque minuti dopo l’ammonizione di Mapelli c’è stato un intervento su Grandi del tutto simile, con il gomito alto sulla testa. Non è stato fischiato neppure il fallo. Sulla seconda ammonizione, Mapelli ha toccato l’avversario quando altri 2 difensori erano posizionati: non è una situazione pericolosa, non si può indirizzare una partita così…

Nella ripresa abbiamo tenuto siamo riusciti a stare in partita fino alla fine. E’ chiaro che in 10 contro 11, contro una squadra forte come il Mantova ti deve capitare un episodio, come un calcio piazzato. Non ci è “girata” così, ma cosa posso dire alla squadra? I miei sono stati bravi: bisogna sempre farsi un esame di coscienza a fine partita e capire se abbiamo dato tutto. Se gli altri sono stati più bravi o più fortunati, bisogna accettare il verdetto del campo. Oggi era difficile fare di più.

Meglio il Como o il Mantova?

Sono due squadre profondamente diverse, che giocano in modo completamente differente. Penso che si giocheranno il campionato fino alla fine.
Domenica trasferta a Legnago: partita importante in chiave salvezza?
E’ importante come lo era oggi, tutte le partite possono fruttare 3 punti. Ora recuperiamo le energie, visto che abbiamo speso molto oggi,  e prepariamo la prossima partita con impegno e entusiasmo, convinti nel percorso che stiamo seguendo.

Cosa è successo in occasione della sua espulsione?

Ho detto che c’era un fallo su Ronchi. Penso sia superfluo parlarne…